Alternative ai trattamenti farmacologici

Niente è più triste che vedere il proprio compagno di giochi non riuscire più a correre, saltare o muoversi.
L’ età avanzata, traumi, operazioni chirurgiche o patologie croniche e acute possono essere alcune delle ragioni per cui l’animale domestico può soffrire.
Quali sono le possibili soluzioni a questi problemi?

Quando si considera un cane o un gatto anziano, le complicazioni dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), cortisonici o oppioidi sono sicuramente da considerare.
Oggi ci sono molti farmaci disponibili sul mercato ma, se la terapia farmacologica non è possibile o sufficiente per aiutare con il dolore e l’infiammazione, ci sono altre opzioni.

La laserterapia[1] e l’ultrasuonoterapia[2] sono tra le alternative più efficaci per alleviare malattie come artrite, lesioni dei tessuti molli, displasia dell’anca, malattie degenerative delle articolazioni, fratture ossee e lesioni neurologiche.


Un altro trattamento non farmaceutico e altamente efficace è il campo elettromagnetico pulsato (CEMP o Magnetoterapia).
La magnetoterapia utilizza campi magnetici pulsati, per stimolare normali reazioni cellulari biologiche che si traducono in una migliore circolazione[3] e forniscono sollievo dal dolore. La magnetoterapia ha la capacità unica di passare attraverso pelliccia, pelle e ossa. La profondità di trattamento fa sì che si possa penetrare attraverso l’intero corpo del cane o del gatto sdraiato sul materassino raggiungendo in profondità le articolazioni e i muscoli e stimolandone la circolazione. Il trattamento da 30 a 60 minuti generalmente non provoca nessun dolore e molte volte l’animale si rilassa sul materassino.
In genere, i primi risultati sono visibili già dopo due settimane[4] di trattamento e spesso si riscontra un’immediata differenza nel modo in cui il tuo animale si alza, cammina o corre.

La qualità della vita è la priorità per ogni proprietario di animali domestici che si prende cura di un animale anziano o ferito.
Gestire il dolore dovuto ad alcune delle condizioni sopra menzionate è cruciale per il benessere dell’animale domestico e può essere gestito o addirittura risolto!


[1] Hochman L. Photobiomodulation Therapy in Veterinary Medicine: A Review. Top Companion Anim Med. 2018 Sep;33(3):83-88. doi: 10.1053/j.tcam.2018.06.004. Epub 2018 Jul 5. Review. PubMed PMID: 30243364.

[2] Mueller MC, Gradner G, Hittmair KM, Dupre G, Bockstahler BA. Conservative treatment of partial gastrocnemius muscle avulsions in dogs using therapeutic ultrasound — A force plate study. Vet Comp Orthop Traumatol. 2009;22(3):243-8. doi: 10.3415/VCOT-08-07-0059. PubMed PMID: 19448873.

[3] Bragin, D.E., Statom, G.L., Hagberg, S., Nemoto, E.M., 2014. Increases in microvascular perfusion and tissue oxygenation via pulsed electromagnetic fi elds in the healthy rat brain. J. Neurosurg. 1–6

[4] Zidan, N., Fenn, J., Griffith, E., Early, P.J., Mariani, C.L., Munana, K.R., Guevar, J., Olby, N., 2018. The effect of electromagnetic fields on postoperative pain and locomotor recovery in dogs with acute, severe thoracolumbar intervertebral disc extrusion: a randomized placebo-controlled, prospective clinical trial. J. Neurotrauma